X

MUSICAL LOFT | DIGITAL > 4° appuntamento | Sabato 6 maggio 2017

Siamo arrivati alla fine di questo lungo viaggio all’interno dei supporti musicali e per questo quarto appuntamento di Musical LOFT ci addentriamo nell’era digitale!

“La musica ha un grande potere:
ti riporta indietro nel momento 
stesso in cui ti porta avanti, così che provi, contemporaneamente, nostalgia e speranza”. 
(Nick Hornby)

Musical LOFT è una rassegna a cura di: Sonia Bregoli – Kinodromo, Cecilia Pedroni – Musicista e Giuseppina Aloe.

19.00 – 20.00 | APERITIVO  – HAPPY MUSICAL LOFT & CORNER SHOP
20.30 – 21.30 | SALOTTO CON OSPITI a cura di PIERFRANCESCO PACODA
22.00 – 23.30 | LIVE CONCERT a cura di CECILIA PEDRONI

Con l’avvento nel mondo del CD tutto cambiò nel mercato della produzione musicale e nel frattempo gli utenti di computer nel mondo erano diventati centinaia di milioni, di cui una percentuale crescente con accesso a Internet.

Il numero di computer collegati a Internet superava i centomila nel 1989, il milione nel 1992, i dieci milioni nel 1995, i cinquanta milioni nel 1999, i cento milioni nel 2000, i trecento milioni nel 2004, per arrivare a circa un miliardo e mezzo nel 2008.

Il sito MP3.com nacque nel 1998. Il fondatore, Greg Flores, si rese conto che nei motori di ricerca il suffisso MP3 era una delle chiavi più utilizzate. Allestì quindi un sito dove i musicisti potevano depositare le registrazioni dei loro brani e dove gli utenti potevano trovarle e scaricarle (download) sul proprio computer. Aderirono artisti sconosciuti o emergenti, ma anche qualche rock star affermata, come David Bowie. Le dimensioni del file compresso possono essere un decimo di quelle del file originale, e anche oltre. I tempi di trasmissione per via telematica di un file audio vengono ridotti di un fattore dieci, e la quantità di file immagazzinabile sull’hard disk di un computer aumenta dello stesso fattore.

Il fenomeno più appariscente dell’impiego dello streaming è YouTube, un servizio di condivisione pubblica di video fondato all’inizio del 2005, acquistato da Google alla fine del 2006 e divenuto in breve tempo uno dei siti web più frequentati.

Permette agli utenti registrati di caricare sul sito filmati da loro realizzati, e a qualsiasi utente di vedere i filmati, rintracciabili attraverso un motore di ricerca.

La musica è presente in abbondanza, sia con videoclip sia con riprese di concerti; numerosissimi i filmati didattici, per i generi musicali più svariati.

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Quanto gli artisti ne sono stati influenzati e hanno cambiato il modo di essere e fare musica nell’era digitale che stiamo vivendo?

In questo quarto e ultimo appuntamento ne parleremo in compagnia di ospiti importanti che siamo molto contenti di avere nel nostro salotto Musical LOFT a cura del giornalista musicale Pierfrancesco Pacoda. Iniziamo con il presentarveli:

ODERSO RUBINI 

Oderso Rubini nasce come produttore musicale e talent scout dell’Italian Records, l’etichetta che segna il mondo rock alternativo italiano. La storica dicitura ‘Produced by Oderso’, era la firma che compariva sul retro copertina di numerosi dischi durante gli anni ‘80, garanzia di qualità, sorpresa e rinnovamento del linguaggio ed oggi spesso considerati dei piccoli gioielli sonori, oggetto di numerose ristampe in Italia e all’estero. Fondatore e produttore dell’etichetta Stile Libero (musica strumentale) per Virgin Dischi alla fine degli anni ’80, come imprenditore, videomaker, media designer, docente ed infine editore esplora molti aspetti del mondo dell’educazione, della comunicazione e dell’arte.

Fondatore e presidente dell’Associazione WeLoveFreak, costituita assieme alla famiglia per valorizzare e divulgare il grande patrimonio culturale di Roberto ‘Freak’ Antoni, è stato via via affascinato dal suono del sintetizzatore Moog (1973), ammaliato dalla collaborazione con John Cage (Alla ricerca del silenzio perduto-1978), attratto dalla trasgressione del punk e dalla successiva evoluzione new wave (1977-1985), attraversando tutti (o quasi) i generi musicali fino all’incontro fatale con un Settimino di Ocarine (2010), il Gruppo Ocarinistico Budriese, con il quale inizia una preziosa e fruttuosa collaborazione: è l’inizio di una nuova sfida tra tradizione e innovazione, con il dichiarato intento di far diventare l’Ocarina di Budrio un potentissimo strumento di dialogo culturale tra Europa ed Asia…

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

FRANCESCO LOCANE 

Nato a Gorizia nel 1978, vive a Bologna dal 1996.
Ha insegnato e lavorato nel campo dell’editoria e dal 2001 trasmette su Radio Città del Capo, di cui è da qualche anno caporedattore musicale.
 
Per l’emittente ha scritto, curato e condotto una decina di format in ambito culturale, di intrattenimento e musicale: tra questi Maps, quest’anno arrivato alla sua decima stagione.

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

TONIA MAFFEO

Head of Marketing and Community @ Spreaker. Digital addicted.
Ho una valigia sempre pronta.
 
Da più di 7 anni mi occupo di marketing e comunicazione e con il mio team abbiamo creato un’azienda e una community di alcuni milioni di podcaster e speaker radiofonici da tutto il mondo.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

GIANMARCO SILVI 

Oltre trent’anni nel music business: ha lavorato per le più importanti aziende di distribuzione italiane e, dal 2007, è titolare della Nickname snc, agenzia di consulenza a 360° nell’industria discografica, continuando parallelamente la sua attività di music producer e dj/sound designer. 

Nel 2009 dà vita a Bologna al negozio di dischi Semm Music Store con l’obiettivo di creare una realtà nuova, un luogo culturale di aggregazione dove acquisti e chiacchiere musicali si avvicendano con performance live, showcase in vetrina, esposizioni e mostre.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Per questo appuntamento dedicato al Digital ospiteremo Giorgia Olivieri con il suo progetto della guida su Bologna “Gran Tour Bolognain collaborazione con Francesca Blesio.
 
Nella stesura di Grand Tour Bologna la musica è stata fondamentale. Ognuna di noi aveva mille ricordi legati a canzoni che abbiamo ascoltato nelle varie fasi della nostra vita.
Carboni, Dalla, Guccini, Cremonini, sono solo alcuni dei nomi che leghiamo ai portici, alle piazze, ai parchi, ai colli che nel nostro cuore risuonano delle note e delle parole dei nostri artisti preferiti che, guarda caso, sono anche bolognesi. Ci siamo immaginate una compilation, playlist come si chiamano ora, da ascoltare in giro con le cuffie sia se si scopre la città per la prima volta sia se invece Bologna è casa. Forse Grand Tour Bologna senza questa musica non ci sarebbe stata o forse non sarebbe così intima. Perché Grand Tour Bologna parla tanto di noi e ci piace definirla “guida sentimentale alla città”. Del resto Bologna non è Città della Musica? 
Il link di Spotify invece è questo https://open.spotify.com/user/grandtourbologna

Giorgia
Olivieri
vive da oltre vent’anni a Bologna, città dove ha deciso di stabilirsi dopo gli studi
universitari. Lavora da sempre nel campo della comunicazione occupandosi anche di imprese creative e startup. Tra le collaborazioni, la più longeva è quella con «Repubblica Bologna» per cui cura dal 2011 la rubrica BOutique Bologna sull’edizione online del quotidiano, parlando di moda, shopping e costume. Profonda conoscitrice della città, ama raccontarla agli altri come se fosse seduta al bancone di un bar. 
-––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

All’interno del nostro corner shop con dischi, gadget e libri  a cura di Semm Music Store (partner della rassegna Musical LOFT) il cui ricavato andrà a favore di AIRC Emilia Romagna.

Qui potete trovate tutte le informazioni inerenti al progetto Musical LOFT Evento FB
Qui di seguito le interviste targate Musical LOFT:

La musica è un media, il miglior strumenti per leggere la societàintervista  Pierfrancesco Pacoda realizzata da Giusy Aloe.

30nni di ricerca che oltrepassano i confini dell’arte:intervista a MarcOrea di Orea Malia realizzata da Sara Filangeri. 

Cosa saremmo diventati senza MTV?: intervista a Carlo Strata realizzata da Giusy Aloe. 

Musica e marketing ai tempi del digitale: intervista a Tonia Maffeo realizzata da Giusy Aloe.

La musica dentro ai supporti: intervista a Cecilia Pedroni, curatrice dei live per Musical LOFT.

CHARITY PROJECTBrandManual 240x240 ok.indd
L’intero ricavato della vendita del corner shop gestito da SEMM ed il cachet dei musicisti, sarà devoluto all’associazione AIRC, presente con una postazione informativa.
AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro
AIRC – Comitato Emilia Romagna
www.airc.it

MEDIA PARTNER

www.radiocittadelcapo.it

RCDC_Orizz_Col

www.sentireascoltare.com

SENTIREASCOLTARE

www.spreaker.com

Spreaker_Dark_HQ_Transparent

www.bolognachannel.tv/tv

bolognachanneltv-59875fce

PARTNER

http://www.irmagroup.com/it/

unspecified

http://www.semmstore.com

logo Semm_BN_2

Mokambo Diffuso 

16684523_10206472733097427_1506640610_n

Clip Musical LOFT – interviste agli ospiti della serata dell’8 aprile 2017 dedicata al Compact Disc: realizzata dal collettivo cinematograficoLIVIA FILM.

Locations
www.kinodromo.org
LOFT Kinodromo
via San Rocco 16 | BO
Entrata libera con tessera AICS 2016/2017

Tags: