X

Mondovisioni 2018 | I Documentari di Internazionale

Torna a Bologna per il sesto anno la rassegna dei documentari di Internazionale, MONDOVISIONI, grazie alla collaborazione tra Kinodromo, Housatonic e Sfera Cubicada quest’anno insieme a The Bottom Up ed Emiliodoc, che porta in città 6 tra i documentari più interessanti della scena mondiale, in collaborazione con CineAgenzia.

I documentari sono stati presentati durante il festival di Internazionale a Ferrara, in anteprima per l’Italia, e poi proposti in un tour che durante l’anno tocca molte città, dal nord al sud del paese, tra cui la nostra Bologna.

Questa edizione ci porta per la prima volta in Brasile per denunciare la deriva evangelica della politica nazionale attraverso le battaglie del giovane parlamentare omosessuale Jean Wyllys, in Qatar per scoprire vita e sfruttamento dei lavoratori migranti impiegati nei cantieri dei mondiali di calcio 2022,  in Gran Bretagna per ascoltare le voci di cittadini qualunque ed esperti e capire Brexit come specchio delle trasformazioni delle società occidentali. Si torna in Africa per affrontare il tema delle mutilazioni genitali femminili insieme alla giovane coraggiosa attivista Jaha Dukureh. Un’aula scolastica in Sicilia ospita uno scomodo confronto tra le speranze dei richiedenti asilo appena sbarcati e la coscienza europea, mentre con un giro intorno al mondo facciamo un sorprendente punto su uno dei temi sociali più rivoluzionari ed urgenti, quello del reddito di cittadinanza.

Le proiezioni in città si terranno dal 26 febbraio all’8 maggio 2018, alle ore 21.15 presso Kinodromo @ Europa Cinema (via Pietralata 55/A) e saranno un importante momento per delineare un’immagine stratificata di quello che intendiamo per attualità, una sovrimpressione di istantanee del presente, ombre del passato e visioni del futuro.

Tre proiezioni saranno accompagnate da un dibattito presso il LOFT Kinodromo (via San Rocco, 16) dalle 19.00 con incontri e presentazioni legati al tema della proiezione.

Dopo la partecipazione del 2017, anche per quest’anno è possibile sottoscrivere l’Abbonamento Mondovisioni per chi volesse seguire più proiezioni:

  • 6 film a 30 euro
  • 4 film a 20 euro  

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

GLI ORGANIZZATORI & I PARTNER

 Il progetto Kinodromo@Europa Cinema è nato nel 2012 per proporre agli spettatori una programmazione cinematografica nuova, film d’autore, cinema di qualità, sia su scala internazionale che locale, circuito indipendente europeo e documentari.

La collaborazione tra varie realtà si è rivelata vincente e creativa ed è proprio per questo che si è deciso di allargare sempre di più la rete cittadina grazie alla quale Mondovisioni trova spazio in città.
Da quest’anno sono cinque le realtà diverse e unite per la diffusione della rassegna

> Kinodromo, associazione culturale che si occupa di diffondere il cinema indipendente a bologna e a livello nazionale.
> Housatonic, uno studio creativo  focalizzato sulla ricerca, il design e la produzione di servizi e prodotti creativi. In particolare, si occupano di facilitazione per aiutare le organizzazioni a comunicare meglio idee, strategie, processi collaborativi e visioni
> Sfera Cubica, un fluido network di professionisti del settore culturale, creativo e dinamico nell’ambito di ufficio stampa, promozione e organizzazione eventi;

> The Bottom Up , un web magazine fondato e curato da un gruppo di giovani giornalisti, nato dalla voglia di mettersi alla prova, raccogliere idee, confrontarsi e partecipare in maniera libera e aperta;
> Emiliodoc, una rivista dedicata al mondo del documentario con particolare attenzione alla produzione emiliano-romagnola.
Rinnovato il sostegno del Comune di Bologna grazie al supporto del Quartiere Porto-Saragozza.

Tanti i partner anche quest’anno, molti dei quali aiuteranno l’organizzazione a contestualizzare e promuovere sul territorio i temi delicati e spesso molto complessi di alcuni documentari, grazie alla loro esperienza sul territorio e ai loro approfondimenti. Tra di essi, vi segnaliamo: AIDOS, MigraBO LGBTI, Associazione YODA, Cantieri meticci, Pandora, Terra di tutti film festival, MSF – Medici Senza Frontiere, Amnesty International, Casa delle Donne, Trama di terre, Radio Alta Frequenza, Radio Città del Capo, Zero, Civico 32 e tanti altri che stanno dando la propria adesione. L’immagine di questa edizione è stata curata da Housatonic Design Network.

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

CALENDARIO 2018

Lunedì 26 febbraio/ Gambia e diritti
JAHA’S PROMISE

Regia: Patrick Farrelly Kate O’Callaghan, Stati Uniti Regno Unito Gambia – 2017 – 81′
Lingua: Inglese e mandinko – Sottotitoli: Italiani

Jaha Dukureh venne sottoposta a mutilazione genitale femminile (MGF) da bambina e portata a 15 anni a New York per sposare un uomo che non aveva mai visto prima. Un decennio più tardi, liberatasi da quel matrimonio, torna in Gambia, nell’Africa occidentale, per guidare una campagna contro la pratica che le ha segnato la vita. Ma Jaha non cerca la nostra compassione, vuole mettere le strutture di potere sia africane che occidentali di fronte alle loro responsabilità, e pretende rispetto per i diritti delle ragazze in qualsiasi società vivano. “Jaha’s Promise” è uno straordinario racconto di riscatto individuale e sociale, segnato dalla tensione di un conflitto personale, familiare, religioso e politico.

Introduce il film Maria Chiara Risoldi, psicanalista e presidentessa della Casa delle donne per non
subire violenza di Bologna.

Per ulteriori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://vimeo.com/219893144
#Africa #attivismo #diritti umani #donne #mutilazione genitale

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Martedì 6 marzo / Brasile e omosessualità
ENTRE OS HOMENS DE BEM
Regia: Caio Cavechini Carlos Juliano Barros, Brasile – 2016- 106′
Lingua: Portoghese – Sottotitoli: Italiani

Jean Wyllys è un corpo estraneo in un Congresso brasiliano di tendenze sempre più conservatrici. Lo accompagniamo durante tre anni di instancabile attività come portavoce della causa LGBT, che ne hanno fatto il protagonista di discussioni politiche che superano i confini della capitale Brasilia, investendo l’opinione pubblica ed” i social network. Oltre a tracciare il profilo di un deputato e personaggio singolare, “Entre os homens de bem” è una sconvolgente introduzione all’attuale crisi e polarizzazione della politica brasiliana, sempre più segnata dall’influenza dei movimenti religiosi evangelici, di cui fanno parte alcuni dei politici più attivi nell’impeachment della presidente Dilma Rousseff.

Introduce il film Jonathan Mastellari, segretario associazione MigraBO Lgbt.

Per ulteriori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://www.youtube.com/watch?v=d9-XNQOvBFM
#Brasile #omosessualità #politica #religione

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Lunedì 26 marzo / Rifugiati ed Europa
STRANGER IN PARADISE
Regia: Guido Hendrikx, Paesi Bassi – 2016- 72′
Lingua: Olandese e inglese – Sottotitoli: Italiani

In un’aula scolastica in Sicilia, alle porte della Fortezza Europa, dei rifugiati recentemente sbarcati assistono alla lezione di un insegnante dal comportamento decisamente scostante: prima li redarguisce, poco dopo si placa e dà loro il benvenuto. Al confine tra documentario e finzione, il film indaga i rapporti di potere tra Europa e migranti. L’Europa è rappresentata dall’insegnante, che porta all’esasperazione la classe prima con dichiarazioni provocatorie, poi con un benvenuto carico di complessi di colpa, e un atteggiamento frutto del compromesso tra i due estremi. “Stranger in Paradise” è un implacabile saggio sui meccanismi attraverso i quali l’Europa affronta la ricerca di felicità dei rifugiati.

Introducono il film al Kinodromo il professor Pierluigi Musarò (Unibo), lo scrittore Antar Marincola e Pietro Floridia (Cantieri Meticci)

Per maggiori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://vimeo.com/193531625
#emigrazione #Europa #rifugiati #Sicilia

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Martedì 17 aprile / Gran Bretagna e Brexit
BREXITANNIA
Regia: Timothy George Kelly, Regno Unito Russia – 2017- 80′
Lingua: Inglese – Sottotitoli: Italiani

I referendum dividono, e la Brexit lo ha fatto in un modo senza precedenti nella storia britannica. Campagna contro città, vecchio contro nuovo, nazionalisti contro migranti, “la gente” contro “l’elite”. Oltre tutte queste definizioni ci sono degli individui con le loro storie, che hanno dato origine a questo voto storico e sconcertante, motivato dai temi che segnano i nostri tempi: migrazione, tramonto dei vecchi imperi, il lavoro in un mondo sempre più automatizzato. “Brexitannia” è un film sottilmente esplosivo che senza esprimere giudizi presenta un popolo alle prese con la sua identità, in un mondo che sta cambiando più velocemente che mai, in cui il potere appare sempre più lontano.

Introducono il film i ricercatori e giornalisti Valerio Vignoli (The Bottom Up) e Andrea Pareschi (Pandora rivista).

Per ulteriori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://vimeo.com/210570776
#Brexit #elezioni #razzismo #RegnoUnito

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Lunedì 23 aprile / Reddito di Cittadinanza
FREE LUNCH SOCIETY
Regia: Christian Tod, Austria Germania – 2017 – 95′
Lingua: Inglese e tedesco – Sottotitoli: Italiani


Cosa faresti se non dovessi più preoccuparti di guadagnare? Fino a pochi anni fa il salario di cittadinanza era considerato utopia, oggi è diventato oggetto di dibattito politico e scientifico. Globalizzazione, automazione, fine della classe media: si parla di cause, mai di soluzioni. È ora di un completo ripensamento: denaro per tutti, come diritto che non richieda servizi in cambio! Riforma visionaria, taglio netto neo-liberale allo stato sociale, o romanticismo di sinistra? Il primo documentario dedicato al tema racconta cosa hanno a che fare le auto a guida automatica con le idee di un miliardario tedesco e con un referendum svizzero, per affrontare una delle questioni cruciali dei nostri tempi.

Introduce il film Chiara Toneguzzo, ricercatrice e consulente in ambito economico.

Per maggiori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://vimeo.com/222900433
#crisi #dirittiumani #economia #lavoro

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Martedì 8 maggio / Emigrazione e Sport
THE WORKERS CUP
Regia: Adam Sobel, Regno Unito – 2017 – 92′
Lingua: Inglese, arabo, nepalese, malayalam e kwa – Sottotitoli: Italiani

Nel 2022 il Qatar ospiterà i mondiali di calcio e alle infrastrutture stanno lavorando 1,6 milioni di immigrati, il 60% della popolazione del paese. Vengono da India, Nepal, Bangladesh, Filippine e sempre più dall’Africa: lavorano nel paese più ricco del pianeta con orari massacranti per salari esigui, vivendo in campi isolati dalla città. Il film apre per la prima volta le porte di questo mondo seguendo il torneo di calcio sponsorizzato dallo stesso comitato che sta organizzando la Coppa del Mondo, a cui partecipano le rappresentative di 24 imprese costruttrici. Eroi sul campo ma ai margini nella società qatariota, i lavoratori vivono una terribile pressione psicologica, svuotati della speranza che li aveva spinti a emigrare.

Introducono il film Jonathan Ferramola (Terra di Tutti Film Festival) e Riccardo Rimondi (giornalista, scrive di sport per Ultimo uomo, The Bottom Up).

Per ulteriori informazioni potete consultare l’EVENTO FACEBOOK
Trailer:
https://vimeo.com/218488667
#emigrazione #lavoro #Qatar #razzismo #sport

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

TRE EVENTI COLLATERALI @ LOFT Kinodromo al lunedì.
Prima delle proiezioni – #AspettandoMondovisioni

MAPPE PER UNA GEOGRAFIA UMANA DELLE DONNE
Lunedì 26 febbraio / in occasione della proiezione di Jaha’s Promise

“Mappe per una geografia umana delle donne” è il titolo del libro collettivo, illustrato da Alain Cancilleri, che racconta le storie di quattro donne richiedenti asilo accolte da Trama di Terre. Donne in fuga da guerre, violenze e discriminazioni di genere che dopo viaggi lunghi una vita hanno trovato casa nel territorio imolese. Il volume verrà presentato e discusso insieme a Federica Botti, ricercatrice presso il dipartimento di Studi Giuridici dell’Alma mater. Introduce e modera l’incontro Roberta Cristofori di The Bottom Up.

CONFINE
Lunedì 26 marzo / in occasione della proiezione di Stranger in Paradise

“Confine” è un libro che racconta come la città di Como e la sua stazione dei treni, al confine tra Italia e Svizzera, si sta trasformata in un campo profughi. Finanziato grazie ad una campagna di crowdfunding e supportato da OpenMigration, #ConfineBook è frutto dell’opera dei fotoreporter Mattia Vacca e Emanuele Amighetti, del graphic designer Giovanni Marchi e del giornalista Philip Di Salvo che presenterà il volume a Bologna, intervistati da Angela Caporale di The Bottom Up.

ABBIAMO DIRITTO AD UN REDDITO?
Lunedì 23 aprile / in occasione della proiezione di Free Lunch Society

Cosa si intende per reddito minimo, reddito di cittadinanza e tutte le altre varianti proposte in questi anni in Europa? Ne abbiamo diritto? Sono economicamente sostenibili? Di questo si discuterà con Stefano Toso (Unibo) e Massimo Baldini (UniMoRE) docenti di scienze delle finanze che si sono occupati del tema. Introduce e modera Luca Sandrini, redattore di The Bottom Up.

INFO EVENTI
Apertura ore 19:00
Inizio incontri ore 19:30

Ingresso libero con tessera AICS 2017/2018
LOFT Kinodromo (via San Rocco 16, Bologna

Per info e approfondimenti:
Ufficio Stampa Sfera Cubica
press@sferacubica.it
339.8145712

Tags: