X

Inaugurazione nuova stagione Kinodromo > Sabato 30 settembre 2017

Kinodromo ritorna in città con una speciale serata di apertura | sabato 30 settembre, a cui siete tutt* invitat*.

Per l’occasione abbiamo chiamato una SUPER ORCHESTRA, un evento unico che raro! Il ritorno di PIS – Passami il sale, ma in una versione tutta originale con grandi nomi dal vivo. Un evento in fredda armonia da non perdere assolutamente.

Sabato 30 settembre
Dalle h20.00
LOFT Kinodromo | via San Rocco 16, Bologna
Entrata libera con tessera AICS 2017/2018
Evento FB 

 

Vi presentiamo i componenti di questa Super Orchestra – nomi che comunque si presentano anche da soli.

> GUGLIELMO PAGNOZZI 

virtuoso strumentista del clarinetto e del sax alto, attivo sulla scena del jazz italiano dai primi anni novanta, ha suonato a fianco di numerosi artisti internazionali ed italiani in Italia, Europa, Stati Uniti e Africa.

Per citarne alcuni: Lester Bowie, Famoudu Don Moye, Steve Lacy, Ernst Reijseger, Bob Moses, Furio di Castri, Paolo Fresu, Antonello Salis, Enrico Rava, Daniele Sepe, Roberto Paci Dalo’, Sangue Misto, Gianni Gebbia, Roberto “Freak” Antoni, Billy Konate, Gianluca Petrella, Saba Angliana, Roy Paci…

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> VINCENZO VASI

Compositore polistrumentista versatile e dallo stile surreale – suona basso, theremin, marimba, vibrafono, tastiere e voce – è considerato uno dei musicisti più eclettici in Italia. Il suo stile spazia trasversalmente dalla sperimentazione elettronica sino al pop d’autore. E’ attivo sin dal 1990 nell’ambito della musica di ricerca con diversi progetti, tra i quali Ella Guru, Musica nel buio, Trio Magneto, N.O.R.M.A., Eva Kant, 66SIX, Tristan Honsinger’s Dilemma, Specchio Ensemble, Orchestra Spaziale, Gastronauti, Shellvibes, Vince Vasi QY Lunch, Vinicio Capossela.

Incrociando il teatro, la rimusicazione di film muti, l’installazione sonora, ha quindi partecipato a numerosi festival internazionali, incidendo oltre 25 CD. Da sempre attratto dalla musica elettronica e dalla spazializzazione del suono, ha partecipato a numerose installazioni sonore in Italia ed in Canada, insieme a Mirko Sabatini e Jean Pierre Gauthier. Nel 1998 diventa “thereminista”, in principio un pò per scherzo in uno spettacolo teatrale, poi subito solista nei progetti Orchestra Spaziale meet Zappa Frank e Revolver.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> VALERIA STURBA 

Si diploma in violino nel 2010 presso il conservatorio di Pescara.
L’anno successivo si trasferisce a Bologna ed inizia a collaborare con diversi cantautori (Cesare Livrizzi, Federico Sirianni, Germano Bonaveri, Paolo Fiorucci, Daniele Faraotti), fino ad allargare i propri orizzonti musicali spaziando dal rock al tango, dall’improvvisazione all’elettronica, affiancando theremin ed effetti al violino.

Partecipa a incisioni discografiche, registrando in vari studi, GrooveFarm, Bombanella Soundscapes, Fonoprint; in quest’ultimo collabora con Maurizio Biancani. Attualmente è attiva in vari progetti: Nkisi, LeiBei, Valentina e La Corte di Zanzibar, Salomè LP… Ha suonato con: Dimitri Sillato, Vincenzo Vasi, Giancarlo Bianchetti, Pepe Medri.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> ANDREA CALÌ

Giovane pianista casteldaccese appena 30 enne, diplomato in pianoforte jazz al conservatorio di Bologna, che si inserisce a pieno titolo in quella lunga lista di talenti locali che sono riusciti o stanno riuscendo con le loro capacità, a farsi strada nei più svariati campi, portando alto il nome della Sicilia in tutto il mondo.

Coniugato allo studio continuo, cosa imprescindibile per un musicista, lo ha già portato a farsi notare da alcune etichette discografiche del settore del “jazz”, con cui ha pubblicato in trio il disco “Take the line”, in cui a fianco di standard di jazzisti famosi, ci sono 4 brani composti da Andrea Calì.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> ANDREA GRILLINI 

Bolognese classe 1985, Andrea Grillini si avvicina allo studio della batteria all’età di sedici anni presso il centro musicale di Ozzano Dell’ Emilia sotto la guida di Christian Rovatti. Prosegue privatamente gli studi e affronta un programma improntato su letture, poliritmia e scomposizioni. Numerose le collaborazioni con diversi musicisti italiani e stranieri: Ken Vandermark, Paul Giallorenzo, Jason Stain, Tristan Honsinger, Fabrizio Puglisi, Antonio Borghini, Maurizio Rolli, Pasquale Mirra, Domenico Caliri, Cristiano Arcelli, Achille Succi, per citarne solo alcuni.All’estero si esibisce con la Band Luther Blissett all’Impovised Music Serie (Chicago), rassegna organizzata dal sassofonista Ken Vandermark, e nel 2008 in Inghilterra. Presente anche in Italia al Downbeat festival 2006-2007-2008, Onirica Festival (Bologna), 2009/2010 e Iceberg Festival (Bologna)2009. Collabora inoltre con “SponkStudios”, collettivo di videomaker attivi sulla scena europea e americana nella creazione di colonne sonore di film e documentari.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> GIUSEPPE FRANCHELLUCCI 

Violoncellista eclettico: insieme all’interesse per la musica da camera classica e barocca che lo ha portato ad esibirsi in Italia ed in diverse Ambasciate italiane all’Estero, ha maturato la passione per la sperimentazione moderna, etnica e jazz.

 Nel 2006-2007 si esibisce con l’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole in numerosi concerti e tournèe nei maggiori Teatri italiani ed esteri tra cui La Scala di Milano ed il KonzertHaus di Berlino. Ha collaborato e collabora tutt’ora con diverse orchestre quali l’Orchestra Filarmonica Italiana, l’Orchestra Filarmonica Marchigiana, l’Orchestra Internazionale d’Italia, l’Orchestra Sinfonica di San Marino, l’Orchestra da Camera di Bologna, l’Orchestra da Camera G.Torelli, Mannheimer Ensemble e l’ Ensemble strumentale “La Chiave Armonica”. Ha inoltre avuto collaborazioni nell’ambito della musica leggera con i seguenti artisti: Renato Zero, Gianna Nannini, Ron, Eugenio Bennato, Linda Valori (con la quale ha inciso l’ultimo disco) ed Iskra Menarini.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

> MAX ILLUSO PRINCIGALLO

Poeta, scrittore, presentatore, maestro di cerimonia e immenso barista bolognese. 
Non è facile definire un polistrumentalista della parola come Max Illuso: conosciuto in città e amato in campagna – con lui ogni serata si trasforma in qualcosa di unico e duraturo. 
Foggese di nascita, bolognese di adozione: dove attualmente vive e prospera. Magico presentatore della edizione 2017 della kermesse canora “IL COTECHINO D’ORO”.

> VALENTINA MONTI URALI 

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

LOFT Kinodromo 
via San Rocco, 16 – Bologna 
Entrata libera con Tessera AICS 2016/2017

Tags: