X

Libere, Disobbedienti, Innamorate (In Between) di Maysaloun Hamoud > Martedì 4 aprile

In anteprima assoluta bolognese a Kinodromo, tutta la potenza sovversiva della donna nel ritratto di una generazione disorientata, alla ricerca di libertà.

Tre ragazze palestinesi condividono un appartamento a Tel Aviv, al riparo dallo sguardo della società araba patriarcale. Leila è un avvocato penalista che preferisce la singletudine al fidanzato, rivelatosi presto ottuso e conservatore. Salma è una DJ stigmatizzata dalla famiglia cristiana per la sua omosessualità. Noor è una studentessa musulmana osservante originaria di Umm al-Fahm, città conservatrice e bastione in Israele del Movimento islamico.

Una riflessione a cuore aperto sull’indipendenza femminile che la regista Maysaloun Hamoud, brillante promessa del cinema mediorientale, sa gestire con asciuttezza, umorismo e istinto rock.

PROGRAMMA SERATA

19:45 | LOFT Kinodromo | Aperitivo – Incontro con la regista Maysaloun Hamoud e Mouna Hawa, una delle attrici protagoniste.

21:15 | Europa Cinema | LIBERE, DISOBBEDIENTI, INNAMORATE (IN BETWEEN) di Maysaloun Hamoud – Israele, Francia 2016, 96′ v.o sott. ita.

Il film è distribuito in Italia da Tucker Film. Qui la nostra recensione.

Premi:
Toronto International Film Festival 2016 NETPAC Award
San Sebastián International Film Festival 2016 Youth Jury Award
Haifa International Film Festival 2016 Best Debut Feature Film

«La mia generazione non può convivere ancora a lungo con i codici obsoleti della società patriarcale e dello sciovinismo: è tempo di mettere le carte in tavola. Se continuiamo a nascondere le nostre paure sotto il tappeto, finiremo per inciamparci sopra e sarà troppo tardi».

Nata a Budapest, ma cresciuta in un villaggio a nord di Israele, Maysaloun Hamoud si è laureata alla Minshar Film School e ha poi vissuto a Jaffa. Libere, disobbedienti e innamorate è il suo primo lungometraggio, dopo i corti Shades of Light (2009), Scent of Morning (2010) e Salma (2012).

«Libere, disobbedienti e innamorate – spiega – è il ritratto di tre giovani donne arabe che vivono e amano a Tel Aviv. Ho cercato di raccontare il complicato dualismo della loro quotidianità, stretto fra la tradizione da cui provengono e la sregolatezza della metropoli in cui abitano, e il prezzo che devono pagare per una condizione che normalmente può apparire scontata: la libertà di lavorare, fare festa, scopare, scegliere. Laila, Salma e Nour scelgono, appunto, di non voltarsi a guardare indietro, anche se il loro viaggio dolceamaro verso il futuro è lontano da qualunque certezza».
—————————————–
COSTO:
– al Cinema 5 euro con tessera AICS (si può fare direttamente al Cinema). Biglietto intero 8,5 euro.
– al LOFT l’entrata è libera con tessera AICS obbligatoria.

Tags:

Commenta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *