X

EXPERIMENTAL FILM SOCIETY > Lunedì 16 marzo 2015

In occasione della notte di San Patrizio Kinodromo vi invita ad una serata di cinema sperimentale irlandese, a cura dell’Experimental Film Society di Dublino: un cinema d’azzardo, senza compromessi, pieno di coraggio, provocazione e ironia.

Uno speciale tributo alla festività irlandese fra degustazioni e visioni.

img1 L’Experimental Film Society (EFS) è un’organizzazione no-profit indipendente specializzata in cinema di avant-garde, indipendente e a basso budget. Fondata nel 2000 a Teheran dal regista Rouzbeh Rashidi, dal 2004 ha sede a Dublino.
L’EFS unisce le opere di otto autori sparsi in tutto il mondo, i cui film si distinguono per una devozione senza compromessi per un cinema personale e sperimentale: in comune hanno un approccio esplorativo, in cui i film emergono dall’interazione tra suono, immagine e atmosfera piuttosto che dalle tradizionali tecniche narrative.
Pur mantenendo la propria vocazione internazionale, Experimental Film Society svolge un ruolo cruciale all’interno della new wave del cinema irlandese sperimentale e, allo stesso tempo, nel promuovere l’emergente cinema underground iraniano.
ll programma di cortometraggi è stato curato dal regista e fondatore dell’Efs Rouzbeh Rashidi e fornisce uno spaccato del lavoro degli attuali membri dell’associazione. Lo stesso Rashidi sarà in sala per presentare la serata, insieme al regista irlandese e membro dell’EFS, Dean Kavanagh. I due registi accompagneranno la proiezione e saranno a disposizione del pubblico, alla fine della serata, per rispondere alle domande (ma anche alle affermazioni, alle provocazioni, alle riflessioni e alle teorie filosofiche).

h 19.00 | PopCorn_Hour Aperitivo a tutta birra in occasione della notte di San Patrizio (con speciale fusto irlandese!)

h 19.30 | Performance LIVE GEMS di LOQI The Teknobusker – Synths, mini drum machine, mixer, effetti da chitarra ed iPad

Loqi_primopianoMusicista trentenne bolognese, da dieci anni produce musica elettronica e sperimenta da sempre, faticando a restare entro precisi confini. Stanco di seguire troppe regole, Loqi ha deciso di fare da sè. Synths e drum machines di dimensioni ridotte, un mixer, degli effetti da chitarra ed un iPad, costituiscono la base di un set che gli permette di girare strade e locali improvvisando suoni elettronici senza restrizioni di genere, per ballare o meditare, per spaventarsi o per coccolarsi il cervello e l’anima.

h 21.15 | Inizio Proiezioni

Ecco i cortometraggi in programma:

img21_Luminosity (1) (2013) By Atoosa Pour Hosseini / Ireland / 5′
2_Canvas Eye (2014) By Jann Clavadetscher / Ireland-Italy / 12′
3_W.E (2013) By Bahar Samadi / France / 5′
4_Pitpony (2014) By Jason Marsh / UK / 3′:30”
5_The Illuminating Gas (2012) By Esperanza Collado / Spain / 7′:30”
6_Murder (2014) By Michael Higgins / Ireland / 5′
7_Friends with Johnny Kline (2015) By Dean Kavanagh / Ireland / 17′:30”
8_67-69-Take 5 (2015) By Maximilian Le cain Ireland-Spain / 14′
9_Homo Sapiens Project (150) (2013) By Rouzbeh Rashidi / Ireland / 36′

Total Running Time: 104′

Leggi qui la recensione di Gianluca Pulsoni (critico e giornalista, collabora con Il Manifesto) per un approfondimento sui tre registi fondatori dell’EFS e sul loro lavoro.

Per saperne di più leggi qui l’articolo di Donal Foreman (in inglese).

Biografie

img3ROUZBEH RASHIDI (Nato nel 1980 a Teheran, Iran)
Filmmaker indipendente iraniano, lavora come regista dal 2000, anno in cui ha fondato l’Experimental Film Society a Teheran. Da allora ha sempre lavorato lontano da ogni concezione mainstream del fare cinema. Lotta per sottrarsi agli stereotipi della narrazione convenzionale, radicando il proprio stile cinematografico nella poetica interazione tra suono e immagine. Rifugge la sceneggiatura, perché vede il processo del creare immagini in movimento come esplorazione piuttosto che illustrazione.
Lavora con diversi formati, sia digitali che analogici, dal Super8 alle GoPro.
I suoi film sono ispirati da e costruiti intorno alle immagini, ai luoghi ai personaggi e le loro situazioni. Tratto distintivo del suo linguaggio filmico è l’uso della luce naturale o dell’unica fonte di luce, attori professionisti e non, trame astratte e dialoghi minimali.
Il suo lavoro è principalmente a basso budget e autofinanziato in completa libertà creativa.
Rouzbeh Rashidi ha prodotto e diretto 40 cortometraggi. Dal 2008 si è focalizzato su progetti più lunghi, realizzando diversi cortometraggi. I suoi lavori sono stati proiettati in diversi festiva, gallerie e esibizioni in tutto il mondo.

Dal 2004 vive e lavora a Dublino. Sito web http://rouzbehrashidi.com/

DEAN KAVANAGH (Nato nel1989 a Dublino, Irlanda)

Dean Kavanagh è un regista irlandese di film indipendenti, di avanguardia e a basso budget e fa parte attivamente della Experimental Film Society. Inizia la sua attività come filmmaker molto presto e man mano si focalizza sull’elemento visuale delle storie riducendo, dal 2006, gli elementi narrativi convenzionali all’interno dei suoi lavori.

Viene scoperto nel 2008 dal regista Rouzbeh Rashidi. Da allora Dean si dedica al cinema sperimentale. Tra il 2008 e il 2010 gira circa 15 corti all’interno con l’EFS.

Il suo lavoro si distingue per un’accurata attenzione alla relazione tra suono e immagine e lui stesso compone talvolta musiche per cortometraggi. Dal 2013 fa parte del progetto Cinema Cyanide, un gruppo che produce musica ambient, drone e noise per album online.
Ha inoltre fondato “Easter Film Group”, società di produzione indipendente che usa come piattaforma creativa per i suoi lavori.

Sito web: http://www.deankavanagh.com/

[information]…[/information]

DOVE: Cinema Europa, via Pietralata 55/A, Bologna

QUANDO: Lunedì 16 marzo  2015, apertura Cinema ore 19, performance live ore 19.30, proiezione ore 21.15.

COSTO:  biglietto 4€ con tessera Kinodromo che si può fare direttamente al cinema.

Tags:

Commenta:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *