X

Quando si faceva cinema a Bologna – STRANE STORIE e CONSIGLI PER GLI ACQUISTI di Sandro Baldoni > Martedì 10 dicembre 2013

Il kinodromo continua a valorizzare le risorse artistiche e professionali bolognesi che hanno segnato il panorama della produzione territoriale in modo originale ed incisivo.

Nasce così questa serata dedicata alla ricca stagione delle produzioni locali sull’onda delle realizzazioni pubblicitarie che riguardano la FilmMaster e FilmMaster Clip. La casa di produzione FilmMaster continua a essere la più operosa fucina di nuovi talenti contribuendo così alla crescita professionale di registi italiani che trovano sbocco anche nel mercato cinematografico dei lungometraggi.

Chi meglio di Sandro Baldoni, ex-pubblicitario, poteva realizzare due film che svelano impietosamente la falsità insita dietro allo schermo abbagliante della pubblicità?

Anche se i due lavori cinematografici appartengono al mondo degli anni ’90 quello che raccontano resta grottescamente attuale: una società mercificata dove stupidità, burocrazia, consumismo e razzismo avviluppano le nostre vite con esiti surreali.

Il regista Sandro Baldoni e l’attore Ivano Marescotti saranno presenti in sala per raccontarci gli esordi della loro esperienza pubblicitaria bolognese.

20.30 STRANE STORIE di Sandro Baldoni (Italia, 1994, 82′)

strane storie - racconti di fine secolo
Dimenticatosi di pagare la bolletta dell’aria, un poveretto ansima cercando di mettersi in regola; una signora sola acquista al supermercato un uomo: ma è scaduto; a Milano un’agiata famiglia napoletana e una proletaria di “lumbard” si fanno la guerra.Girato da una troupe quasi tutta bolognese, scritto con Johnny dell’Orto, comprende tre favole originali e grottesche, specchio di una realtà italiana alla deriva, tra mercificazione degli individui, conflitti e lotta per la sopravvivenza.

strane storie - racconti di fine secolo

Film indipendente dell’esordiente Baldoni, prodotto da una società pubblicitaria milanese. Molti bersagli: stupidità, burocrazia, fisco esoso, consumismo, violento razzismo di campanile. Quasi tutti colpiti all’insegna di un umorismo incline al grottesco, di una critica di costume che tende al paradosso e al surreale. Termina genialmente sul binario morto dove è abbandonata una carrozza sventrata dell’Italicus.

22.30 CONSIGLI PER GLI ACQUISTI di Sandro Baldoni (Italia, 1997, 90′)

Prima ancora di aver visto Consigli per gli acquisti di Sandro Baldoni, alcuni pubblicitari milanesi hanno attaccato il regista loro ex collega, accusandolo d’essere “un sottoprodotto del pentitismo pubblicitario”, “un autolesionista masochistico”: ma sarebbe sempre meglio conoscere prima di polemizzare, sapere prima di giudicare. Satira della pubblicità che diventa satira della società, del capitalismo e dell’”economia al primo posto”, dell’immensa quantità di inganni e cretinate invadenti la nostra vita, il film è ambientato nell’agenzia pubblicitaria milanese Caino & Abele.
locandina consigliacquisti
Giulio Stucchi, titolare di un’agenzia pubblicitaria, deve preparare la campagna promozionale di un nuovo prodotto per cani. Dopo qualche esitazione, confida ai suoi collaboratori che nelle scatolette provenienti dall’Argentina è stata messa una partita di carne avariata e inservibile per altri usi. La macchina organizzativa però si mette ugualmente in moto, viene scelto un cane come testimone ed è attraverso i suoi occhi stupiti che viene seguito il lavoro dell’agenzia. La preparazione va avanti, mentre fuori ci sono manifestazioni operaie contro i licenziamenti, ed anche Giulio, pressato dai dirigenti, manda a casa alcuni dipendenti, uno dei quali però non si rassegna e comincia a disturbare le riunioni al vertice in cui si deve decidere la campagna. Il gruppo dei creativi propone alcuni spot, che però non soddisfano il committente, il commendator Ciro Esposito, che alla fine propone una sua scelta, che naturalmente viene subito accettata. La campagna promozionale può partire, l’inganno è compiuto.
/////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////////
sandro-baldoni-a-sguardi-con-italian-dream-73213
Ho fatto due film a Bologna in un periodo in cui il cinema non tornava più in città da parecchio tempo. Mi attirava questo suo carattere di luogo molto elegante ma mai spocchioso, che conserva sempre e comunque un suo tratto di umanità. 
E infatti credo che proprio le persone siano la parte migliore di Bologna. Quando sono arrivato avevo qualche timore di non riuscire a mettere insieme un gruppo di professionisti che mi garantissero gli standard di lavoro romani o milanesi, e invece si è materializzata praticamente dal nulla una troupe straordinaria, interamente bolognese (punteggiata qua e là da qualche geniale transfuga marchigiano), formata da gente giovane, entusiasta e piena di talento.
Strane Storie era il mio film di debutto, e in qualche modo io sono cresciuto insieme a tutte queste persone. Dal regista ai runners, nei mesi in cui abbiamo 
girato abbiamo imparato tutti insieme a fare cinema sul serio. 
Abbiamo fatto un bel lavoro, il film ha avuto successo e mi è venuto naturale tornare in città per girare anche Consigli per gli acquisti, praticamente con la stessa troupe. 
Bologna è stata generosa con me. Grazie, Bologna.
Sandro Baldoni
[information]…[/information]

DOVE: Kinodromo @ Europa Cinema, via Pietralata 55, Bologna

QUANDO: Martedì 10 Dicembre 2013 Proiezioni ore 20.30 / 22.30

COSTO: singola proiezione 4 euro, entrambe le proiezioni 7 euro – è necessaria la nuova tessera Kinodromo che costa 3 euro e si può fare direttamente al cinema.

Tags: