X

Kinodromo e Biografilm Festival presentano: OMAGGIO A GIANFRANCO ROSI

Schermata 05-2456432 alle 23.35.53

Siamo felici di annunciare la collaborazione fra Kinodromo e Biografilm Festival volta ad omaggiare Gianfranco Rosi.

Un doppio appuntamento per poter far conoscere le opere del regista al pubblico bolognese, che vedrà una prima proiezione presso Kinodromo – Europa Cinema ed il secondo evento all’interno della manifestazione Biografilm Festival – International Celebration of Lives, durante il quale sarà presente anche lo stesso Rosi.

Forse sconosciuto ai più, Rosi è una figura unica del cinema documentario contemporaneo, vincitore di numerosi premi nei festival internazionali, tra cui il premio Orizzonti alla Mostra del Cinema di Venezia del 2009, ha girato solo 4 film in 18 anni, dimostrando una passione per il cinema documentario estrema e senza compromessi. Basti pensare che per il suo primo film Boatman il regista ha compiuto 9 viaggi in India in 5 anni.

2336_1a7469756e520f5b914bc2a850e047feDopo la proiezione proprio di Boatman, ad aprile, organizzata dall’associazione Kinodromo negli spazi del Cinema Europa, arriva in sala Below Sea Level lungometraggio pluripremiato in tutto il mondo ma mai distribuito in Italia: martedì 21 maggio al Cinema Europa di via Pietralata 55 alle ore 20.30 con replica alle 22.30.

Dopo quattro anni e centoventi ore di girato, Rosi realizza questo documentario sulla vita di una comunità di homeless  ”scaricati” dal mondo civile nell’aerea desertica del New Mexico, confermando e rilanciando la sua natura di autore indipendente, sempre alla ricerca ostinata di realtà estreme da raccontare.

Il film verrà proiettato nella sua versione originale in 35mm con sottotitoli italiani.

Costo proiezione 5 euro per i possessori della tessera Kinodromo, che costa 3 euro e si può fare direttamente al cinema.

El_Sicario_LocLa seconda tappa dell’omaggio al regista si svolgerà all’interno di Biografilm Festival – International Celebration Of Lives, manifestazione dedicata alle grandi storie di vita, a Bologna dal 7 al 17 giugno 2013.

Sabato 15 giugno verranno proiettati l’ultimo documentario di Rosi El Sicario, Room 164  – sulla vita di un killer, mai accusato di alcun crimine, tratto dal saggio The Sicario di Charles Bowden, pubblicato nel 2009 su “Harper’s Magazine” – e Tanti futuri possibili. Con Renato Nicolini recente cortometraggio incontro-omaggio-dialogo con l’architetto Renato Nicolini, storico padre dell’Estate romana, scomparso nell’agosto 2012 all’età di settantanni.

Questo secondo appuntamento vedrà la presenza del regista Gianfranco Rosi a Bologna.

BELOW SEA LEVEL

In una terra di nessuno, a 40 metri sotto il livello del mare, in una base militare dismessa a 250 km a Sud Est di Los Angeles, in un vasto deserto, vive un gruppo di persone ai confini del mondo, senza elettricità, senza acqua, senza polizia, senza governo. Questa è la storia di Ken e Lily, di Carol e Wayne, di Mike, Cindy e Sterling. Sembrano degli homeless, ma non hanno nulla a che vedere con i “barboni”. La loro vita scorre in una situazione estrema e tuttavia riproduce la normalità. Cucinano, leggono, fanno l’amore, curano il loro aspetto, cercano lavoro, fanno musica, coltivano ancora sogni… Non hanno rifiutato la società, le convenzioni, la “normalità”, ma ciascuno di loro, per circostanze diverse, si è trovato “fuori”. Sono la nuova povertà.

EL SICARIO, ROOM 164

La storia è già contenuta nel nucleo duro del titolo: un killer, in un’anonima stanza d’albergo, in una città al confine tra Messico e Stati Uniti. Lui, ex agente della polizia messicana, ha ucciso centinaia di persone, è esperto in torture e rapimenti. Ha una maschera sul volto, carta e penna tra le mani. Il resto è narrazione scabra e violenta, un flusso continuo che travolge e sfuma i confini tra il reale e l’atroce, senza alibi e senza respiro.

TANTI FUTURI POSSIBILI. CON RENATO NICOLINI

L’omaggio di Gianfranco Rosi al padre dell’Estate romana. 30 minuti di monologo, in cui Renato Nicolini, dal sedile posteriore di un mini-van , racconta in un flusso incessante di pensieri e libere associazioni il tracciato del Grande Raccordo Anulare, illustrandone con ironia il suo valore simbolico, tra le colpevoli distorsioni del progresso e le magnifiche suggestioni dell’utopia.

REGISTA

imagesGianfranco Rosi, in seguito ad un viaggio in India, produce e dirige il suo primo mediometraggio, Boatman, presentato con successo a vari festival internazionali e trasmesso poi dalle principali emittenti mondiali. Dirige poi Afterwords, presentato alla 57esima Mostra del Cinema di Venezia. Nel 2008 gira il lungometraggio Below Sea Level, girato a Slab City in California, col quale vince diversi premi, tra i quali Orizzonti e Doc/it alla Mostra di Venezia dello stesso anno e il premio come miglior documentario al Bellaria Film Festival. È inoltre nominato all’European Film Awards 2009. Nel 2010 gira il lungometraggio El sicario – Room 164, film-intervista su un ex sicario messicano. Vince il Fripesci Award alla mostra d’arte cinematografica di Venezia dello stesso anno e nel 2011 il premio Doc/it Professional Award come miglior documentario italiano dell’anno.

 [information]…[/information]

DOVE: Martedì 21 maggio a Kinodromo @ Cinema Europa, via Pietralata 55, Bologna; Sabato 15 giugno a Biografilm Festival – International Celebration of Lives

QUANDO: Martedì 21 maggio 2013, ore 20.30 e 22.30 – doppia proiezione. Sabato 15 giugno, programma in via di definizione

COSTO: Costo singola proiezione Kinodromo 5 euro per i possessori della tessera Kinodromo, che costa 3 euro e si può fare direttamente al cinema. Biografilm Festival, secondo le modalità di accesso al festival.

Tags: