X

Venerdì 17 maggio ore 23 – Indovina chi ha vinto il Cult on Demand di questo mese!

Infine siamo giunti all’ultimo appuntamento con i Cult on Demand della prima stagione del Kinodromo. Il titolo del film vincitore della votazione ci permette di dirlo: chiudiamo in bellezza!

Questa volta il pubblico era stato chiamato a votare il Cult degli anni ’50. Il film che è stato scelto è una delle migliori commedie americane di tutti i tempi e il titolo è talmente noto che… ci dispiace rivelarlo senza poterne prima citare gli aspetti che ne hanno fatto una delle pellicole più amate di tutti i tempi.

E così vi proponiamo un gioco. Prima di comunicarvi il titolo vi elenchiamo 5 indizi sul film, che sono anche 5 buone ragioni per vederlo ancora una volta, o (ci sembra quasi impossibile il caso) vederlo per la prima volta. Gli indizi sono ordinati dal più difficile al più facile. Molti di voi indovineranno già al terzo indizio, altri forse dovranno arrivare fino all’ultimo. A questi, in particolare, consigliamo di venire al Kinodromo dal momento che, occorre proprio dirlo, si tratta di uno di quei film che nella vita bisogna vedere.

Ecco perché:

1) È stato universalmente riconosciuto come uno dei migliori film mai stati girati. Nel 1989 è stato eletto nella prima votazione dei film destinati alla conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti in quanto “culturalmente, storicamente o esteticamente significativi”.

2) Alla sua uscita negli Stati Uniti, nel 1958, la Lega Nazionale per la Decenza (una volta nota come la Lega Cattolica per la Decenza) lo classificò con una “C” (Condemned) per i riferimenti al sesso, all’omosessualità e al travestitismo che trainano la trama del film.

3) È un remake del film francese Fanfare d’Amour, tratto da una sceneggiatura di Robert Thoeren and Michael Logan, di cui nel 1951 fu fatto un primo remake (Fanfaren der Liebe) dal regista tedesco. In entrambi i casi, comunque, la trama non includeva il contesto gangster che è stato introdotto da Billy Wilder nella versione americana.

4) Il brano contenuto nel film I wanna be loved by you è il più celebre brano della nota cantante e attrice protagonista del film.

5) E se non avete ancora indovinato…Be’, nessuno è perfetto!

 Vi invitiamo a partecipare alla proiezione di A qualcuno piace caldo venerdì 17 maggio alle 23, al Kinodromo.

Tutti i risultati:

RISULTATI MIDNIGHT 50

 
Il film sarà proiettato in lingua originale con sottotitoli in italiano

NOTE SUL REGISTA:

Billy Wilder, nome d’arte di Samuel Wilder (Sucha Beskidzka, 22 giugno 1906 – Beverly Hills, 27 marzo 2002), è stato un regista, sceneggiatore e produttore cinematografico austriaco naturalizzato statunitense. È tra le figure più prolifiche ed eclettiche nella storia del cinema, considerato uno dei padri della commedia brillante americana, ma è anche da annoverare fra i fondatori del genere noir. In circa cinquant’anni di carriera ha diretto oltre trenta film e scritto settantacinque sceneggiature. Incredibile la quantità di commedie indimenticabili. Da citare almeno Sabrina (1954), Quando la moglie è in vacanza (1955), A qualcuno piace caldo (1959), L’appartamento (1960), Uno, due, tre! (1963), Baciami, stupido! (1964). Ma i suoi capolavori non si limitano alle commedie, come dimostrano La fiamma del peccato (1944), Giorni perduti (1945), Viale del tramonto (1950), L’asso nella manica (1951), Testimone d’accusa (1957).

Tags: